venerdì 18 aprile 2014

[Sine Requie Nova Era] Qualche esempio di personaggio dal Monte della Croce

Salve a tutti.
Oggi mi è venuta voglia di mostrarvi come appaiono dei personaggi di Sine Requie Nova Era, e per farlo ho deciso di convertire i cinque personaggi presentati nell'avventura del Sanctum Imperium "i misteri di Monte della Croce".

I personaggi ufficiali potete visionarli seguendo questo link.
Mentre qua sotto li trovate in versione Nova Era.

Questa e tutte le immagini seguenti appartengono ad Asterion Press

Creare questi personaggi di prova mi ha anche fatto capire come, a differenza di altri giochi, in Nova Era abbia abbastanza senso giocare personaggi pregenerati (per quanto sia preferibile crearli ex-novo). La meccanica degli impulsi e della fede, e il fatto che le abilità siano più dei tratti che non abilità intese come nel Sine ufficiale, rende semplice a qualsiasi giocatore mettere in gioco personaggi che non ha creato egli stesso.

Vi spiego perché queste tre meccaniche sono così importanti all'interno del gioco.

Le abilità si giocano ogni volta che ha senso metterle in gioco, in pratica quando nella fiction spunta fuori che una delle vostre abilità vi sta aiutando in qualche modo. A volte è facile, altre volte bisogna spingere un po' per inserirla. Per esempio, potreste usare l'abilità "muscoli possenti" in un conflitto sociale per spaventare qualcuno. Le abilità infatti non sono limitate agli ambiti per le quali sono state pensate.

Gli impulsi sono dei comportamenti del vostro personaggio, in pratica la sua natura più intima. Sono delle azioni che sarà portata a fare, e che ogni volta lo metteranno nei guai. Gli impulsi vanno attivati (potete farlo voi o il vostro cartomante), vi daranno un tutore e un punto avanzamento, ma sarete costretti a comportarvi nel modo pattuito tra voi e il cartomante. Per esempio, il cartomante potrebbe proporre al giocatore di Fratello Pasquale di attivare l'impulso fare da scudo umano per proteggere i bisognosi, suggerendogli in che modo potrebbe mettersi nei guai. Se il giocatore di Fratello Pasquale lo fa, riceve tutore e punto avanzamento, ma ovviamente si becca anche le conseguenze. Inoltre, allo stesso momento, si comporta nel modo in cui ci si aspetterebbe da quel personaggio.

La fede, infine, è il credo di un personaggio. Tutti i personaggi credono a tante cose, ma la fede, quella che scrivete nella scheda, è ciò in cui crede con più fermezza e dedizione. La fede ha sempre un valore di 6, come fosse un seme extra. Prima di un check, potete spendere un tutore e trasformare il conflitto in un conflitto di fede, quindi tirando con il 6 e non con il punteggio di seme previsto. Se lo fate, dovete dire in che modo la fede vi aiuta. Infine, utilizzare la fede annerisce dei quadrettini fede. Quando li avrete anneriti la fede sarà inutilizzabile, avete solo due modi per ricaricarla. Cambiandola o evolvendola, in modo che non sia più la stessa (e con essa il vostro personaggio), oppure tenendola, riconfermandola (ma anche in questo modo, prima o poi, dovrete cambiarla. La meccanica è pensata apposta per far si che succeda). In entrambi i casi, la fede diventa un Impulso che potrebbe mettervi nei casini.

Ma bando alle ciance, eccovi i personaggi:
------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Personaggio: Fratello Gaetano
Professione: Templare errante
Tarocco dominante: La Luna

Semi: 

  • Cuori: 4
  • Quadri: 4
  • Fiori: 4
  • Picche: 3
Abilità: 
Abile spadaccino (+1) - Educato e gentile (+2) - Fisico atletico (+1) - Intuitivo (+1) 

Impulsi: 
  1. Combattere con cieca devozione alla causa
  2. Mostrare il proprio lato emotivo in maniera eccessiva
  3. Dimostrare inesperienza ed esuberanza giovanile
Fede: 
Servire la chiesa e i templari

Equipaggiamento:
  • Il foglio di via (ti consente di portare armi all'interno del Sanctum Imperium)
  • Croce d'oro, unico ricordo dei genitori. 
  • Spada con sigillo templare (medio raggio, tagliente). 
  • Un elmo di metallo chiuso. ha la qualità “robusto +1” ma ti infligge la condizione “visuale ridotta +1”.
Storia e vita: 
Fratello Gaetano è da poco divenuto un Errante della Rocca di Napoli. Figlio di medici, ha deciso di seguire la vocazione monastica e di servire l'ordine dei Cavalieri del Tempio. Gaetano è un tipo molto ben educato e rispettoso degli altri, capace di saper prendere nel verso giusto i propri interlocutori, cosa che potrebbe aiutare nei rapporti con i paesani di Monte della Croce. Soffre ancora per la morte dei suoi genitori, entrambi defunti a causa dei Morti. Questa è la sua prima missione. 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Personaggio: Fratello Pasquale
Professione: Templare adepto
Tarocco dominante: La Forza

Semi: 

  • Cuori: 3
  • Quadri: 5
  • Fiori: 4
  • Picche: 3
Abilità: 
Uso Expiator (+1) - Origini umili (+1) - Leadership (+2) - Abile stratega (+1) 

Impulsi: 
  1. Fare da scudo umano per proteggere i bisognosi
  2. Agire con indomito coraggio... mettendosi in pericolo 
  3. Comportarsi in maniera troppo dura con qualcuno
Fede: 
La chiesa cattolica

Equipaggiamento:
  • Il foglio di via (ti consente di portare armi all'interno del Sanctum Imperium)
  • Un manto con la croce dell'ordine 
  • Expiator (medio raggio, due mani, tagliente, devastante, danno+1)
  • Un’armatura completa. Ha la qualità “robusta +1” ma ti infligge la condizione “goffo +1”
Storia e vita: 
Pasquale proviene da un paese molto povero nei pressi di Napoli, per lo più composto da contadini. Si è unito ai Templari da dieci anni e oggi è uno degli Adepti della Rocca Templare di napoli. Pasquale è un tipo impavido, taciturno, ma di buon cuore. Egli è il comandante della spedizione. Sebbene non più giovane, usa un enorme Expiator, che brandisce sebbene l'arma sia molto pesante.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Personaggio: Enrica Pelagi
Professione: Infermiera laica
Tarocco dominante: La Giustizia

Semi: 

  • Cuori: 5
  • Quadri: 4
  • Fiori: 3
  • Picche: 3
Abilità: 
Pronto soccorso (+2) - Investigare (+1) - Volontà di ferro (+1) - Conoscenze di biologia (+1) 

Impulsi: 
  1. Mettersi in pericolo per fornire cure mediche
  2. Seguire la propria coscienza a discapito delle leggi scritte
  3. Comportarsi in maniera eccessivamente generosa
Fede: 
La salvezza del genere umano

Equipaggiamento:
  • Una valigetta medica vasta che comprende garze, siringhe, medicinali e erbe curative. Ha la qualità “ben fornito +1” ed è consumabile. 
  • Un sega da ossa (corto raggio, tagliente) 
  • Pistola automatica (gittata media, perforante, automatica) 
Storia e vita: 
Enrica è una donna decisa, dalla forte volontà. Il suo sogno è quello di portare aiuto ai bisognosi ovunque ci sia bisogno. Grazie alla sua abnegazione e bravura si è guadagnata la stima degli ecclesiastici che più volte l'hanno inviata come supporto a gruppi composti da uomini del clero. Invia metà dei suoi guadagni all'anziana madre malata, che vive a Napoli. 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Personaggio: Pia Colaiacomo
Professione: Cacciatrice di Morti
Tarocco dominante: Il Mondo

Semi: 

  • Cuori: 4
  • Quadri: 3
  • Fiori: 5
  • Picche: 3
Abilità: 
Mira precisa (+1) - Sensi da cacciatrice (+1) - Coraggiosa (+2) - Rissaiola (+1) 

Impulsi: 
  1. Gettarsi nell'azione senza pensare alle conseguenze
  2. Agire attivamente contro un'imposizione esterna o un tabù
  3. Mostrare la propria femminilità apertamente, senza remore
Fede: 
La libertà 

Equipaggiamento:
  • Il foglio di via (ti consente di portare armi all'interno del Sanctum Imperium)
  • Scure (medio raggio, tagliante/botta)
  • Colt M1911 (gittata media, perforante, ricarica lenta)
  • Carcano (gittata media/lunga, perforante, cecchino+1, due mani)
  • Una valigetta medica per il primo soccorso (consumabile).
  • Bomba a mano (gittata corta, area, devastante, consumabile)
Storia e vita: 
Pia è una Cacciatrice di Morti che fa coppia con Filippo Guzzo. Pia è una scavezzacollo, desiderosa di mettere il naso in ogni tipo di situazione che la scaraventi al centro dell'azione... Pia è una vera patita del pericolo. Incedibilmente è ancora viva. Ama vestirsi in modo un po' succinto e porta un grosso tatuaggio sulla spalla, identico a quello di Filippo. Dopotutto le stravaganze sono tollerate, anche se con occhiatacce, da parte della popolazione, visto che lei è una Cacciatrice (e può portare armi da fuoco con sé!) 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Personaggio: Filippo Guzzo
Professione: Cacciatore di Morti
Tarocco dominante: Le Stelle

Semi: 

  • Cuori: 4
  • Quadri: 4
  • Fiori: 4
  • Picche: 3
Abilità: 
Mortale con l'ascia (+1) - Abile pilota (+1) - Scaltro (+2) - Furtivo (+1) 

Impulsi: 
  1. Combattere i morti accecati dall'odio o dall'adrenalina
  2. Sottostimare un pericolo per eccesso di sicurezza
  3. Dimostrare a se stessi e agli altri il proprio valore
Fede: 
La propria riuscita in ogni cosa

Equipaggiamento:
  • Il foglio di via (ti consente di portare armi all'interno del Sanctum Imperium)
  • Scure (medio raggio, tagliante/botta)
  • Una valigetta medica per il primo soccorso (consumabile).
  • Doppietta a canne mozze (gittata corta, area, devastante, ricarica lenta)
Storia e vita: 
Filippo è divenuto un Cacciatore dopo la morte dei suoi genitori. Da allora ha deciso di intraprendere questa carriera, insieme alla sua fidanzata, Pia, con la quale ha formato il duo "Asce della Morte", contraddistinto dal simbolo di un teschio che morde un'ascia. Filippo si sente un predestinato, un fortunato... i Morti non possono toccarlo, perché egli è più furbo, più scaltro e più vispo di loro.